Emilia Romagna in Zona Gialla da Lunedi 1° Febbraio

Data:
01 Febbraio 2021

Con la pubblicazione dell'Ordinanza del Ministro della Salute del 29 gennaio, è ufficiale il cambio di classificazione del rischio per la Regione Emilia-Romagna a partire da LUNEDI 1° FEBBRAIO.

Con il passaggio DA ARANCIONE A GIALLO, permangono tutte le prescrizioni cautelative relative alle buone pratiche individuali da adottare per il contenimento del contagio (uso della mascherina, divieto di assembramento, mantenimento della distanza interpersonale), ma intervengono alcune modifiche relative alle possibilità di spostamento e all'apertura di alcune attività.
In particolare:
SPOSTAMENTI
- in tutta la Regione tornano consentiti, senza autocertificazione, ma solo dalle 5 alle 22.
- dalle ore 22 alle ore 5 su tutto il territorio regionale e sempre verso altre Regioni sono consentiti solo tramite autocertificazione che attesti motivi di lavoro, salute o necessità
RISTORAZIONE
- i servizi di ristorazione riaprono al pubblico dalle ore 5 alle ore 18, la consumazione al tavolo è consentita fino a 4 persone per tavolo
- ristoranti, gelaterie, pasticcerie possono continuare a svolgere servizio d'asporto e consegna a domicilio fino alle ore 22
- bar e altri servizi simili senza cucina (ATECO 56.3) e i negozi di bevande (ATECO 47.25) possono fare servizio di asporto solo fino alle ore 18
CULTURA
- dal lunedì al venerdì e con l'esclusione dei giorni festivi, riaprono musei, biblioteche, archivi e complessi monumentali, con il rispetto del distanziamento e ingressi contingentati.
- a causa di un problema all'impianto di riscaldamento della biblioteca di Bagnolo in via di risoluzione, il servizio continuerà per il momento con il solo prestito su prenotazione dalla sede dell'adiacente Centro Giovani;
- confermata la chiusura fino al 5 marzo di cinema e teatri
ATTIVITÀ COMMERCIALI
- nei giorni feriali tutti i negozi sono aperti
- nei giorni festivi e prefestivi chiudono i negozi all'interno di centri e gallerie commerciali, ad eccezione di: farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari e prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie
SPORT
- è possibile fare attività motoria (almeno 1 metro di distanza) o sportiva (almeno 2 metri di distanza) in tutta la Regione.
- si può andare in centri e circoli sportivi per fare attività motoria e sportiva di base all'aperto, nel rispetto del distanziamento.
- restano chiuse palestre, piscine, centri benessere e centri termali fino al 5 marzo.
- gli impianti sciistici riaprono dal 15 febbraio.
SCUOLA E ATTIVITA' FORMATIVE
- nelle scuole superiori prosegue la didattica in presenza secondo le regole in vigore
- è consentita la ripresa delle attività corsistiche (musica, teatro, lingua) in presenza rivolte ai minori.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 13 Settembre 2021